Via libera all’unanimità in I Commissione Bilancio, Affari generali e istituzionali al disegno di legge della Giunta n.52 del 27 gennaio 2021 che prevede l’abrogazione dell’imposta regionale sulla benzina per i mezzi di trasporto. Oggi il disegno di legge approderà in Consiglio regionale per il via libera definitivo: il provvedimento decorrerà con effetto retroattivo dal 1 gennaio.
L’imposta viene infatti pagata dai distributori, che a gennaio hanno pagato l’importo di dicembre. Il pagamento relativo al mese di gennaio 2021 non è stato effettuato, in vista dell’approvazione della norma regionale.
“Questa misura – spiega il presidente della Regione Giovanni Toti – consente di diminuire, ancorché di poco, la pressione fiscale, in modo che i distributori possano abbassare il costo della benzina di 2 centesimi al litro. Pur consapevoli che si tratti di una quota contenuta rispetto all’ammontare complessivo delle tasse sul carburante, come Regione stiamo facendo la nostra parte: è un cambio di passo, un segnale che speriamo possa essere condiviso anche in relazione alle accise decennali che gravano sul costo della benzina”.