Rari Nantes Imperia prende atto di quanto espresso da alcuni organi di stampa e intende riportare i fatti alla realtà tranquillizzando utenti sportivi e cittadinanza nonchè richiamando ognuno ad un equilibrio di comunicazione sociale. La piscina è luogo sicuro per gli atleti delle squadre agonistiche, perché il tampone pre-gara evidenzia eventuali situazioni di contagio che possono così essere messe in sicurezza, soprattutto quando accade in totale assenza di ogni sintomo ormai noto a tutti.

Succede alla Rari Nantes quanto accaduto  in ogni società agonistica iscritta a campionati nazionali in cui si manifestano dei casi positivi al Covid-19: si attivano i protocolli di sicurezza, si inducono gli interessati in quarantena e si gestisce la situazione in modo attento e professionale. In più la Rari Nantes secondo i protocolli di sicurezza provvede a sanificazioni continue degli ambienti comuni per garantire il miglior livello sanitario. Tale operazione è stata svolta anche in questi giorni secondo il protocollo attivato dalla società. E lo sarà sempre perché è indipendente da presenza di positivi o meno: fa parte delle misure messe in campo da quando l’impianto è fruibile per gli agonisti, ricordando che è invece chiuso per il pubblico privato.

Ogni atleta che frequenta la piscina sa di poter trovare alla Rari Nantes l’attenzione scrupolosa di chi è abituato a gestire lo sport agonistico, che in questi tempi significa prevenire con ogni misura il Covid-19 nonché saper attuare le misure di tutela, nel momento in cui si manifesta, con professionalità, schiettezza, rigore, senza negazionismi e soprattutto con serietà.

Ricordiamo tutti i tifosi ed appassionati che oggi, alle ore 16, la Rari Nantes Imperia giocherà in casa contro Como Nuoto, nel campionato di Serie A2 Femminile di pallanuoto. La partita sarà disputata a porte chiuse ma potrà essere seguita sulla pagina Facebook della società.