Hanno un nome ed un volto gli autori dell’aggressione al clochard romeno trentenne, malmenato nella notte del 18 gennaio scorso alla stazione ferroviaria di Taggia. I militari della locale Stazione Carabinieri sono giunti all’identificazione in pochi giorni grazie alla conoscenza del territorio, caratteristica che contraddistingue proprio le minori articolazioni dell’Arma territoriale, permettendo di sviluppare e mettere a sistema gli elementi acquisiti nel corso dei continui servizi di pattuglia, tanto da riuscire ad associare persone a specifiche tipologie di reato, così indirizzando correttamente la risposta investigativa: infatti, è emerso come si sia trattato di una lite tra clochard per futili motivi, degenerata con le lesioni riportate dalla vittima, ferite facciali multiple con prognosi superiore a 30 giorni. I tre individui ritenuti responsabili dell’evento sono stati deferiti all’Autorità giudiziaria.