La Francia teme una terza ondata di contagi da Coronavirus e a partire da domani, chi si recherà oltralpe dovrà fare un tampone molecolare entro 48 ore dalla partenza ed un altro prima di rientrare anche per una visita ai propri cari di poche ore. Dall’obbligo saranno esentati i lavoratori frontalieri. Il rischio di un inasprimento dei controlli fa temere lunghe code a San Ludovico o all’uscita autostradale, come scrive Andrea Fassione su “Il Secolo XIX”.