Si è tenuta questa mattina in videoconferenza, la riunione dell’Anci-Federsanità, alla presenza di tutti i 66 sindaci della provincia di Imperia, con il nuovo direttore generale di Asl1 Silvio Falco. Un incontro cordiale e costruttivo nel quale si è discusso di argomenti legati alla sanità locale ed alle sue prospettive future. Il direttore generale di Asl1 ha subito posto l’attenzione su temi importanti per la tutela della salute nel territorio imperiese, come le professionalità mediche, le quali sono un cardine importante per il rilancio della sanità in provincia. Proprio per questo motivo Falco ha messo l’accento sull’importanza dell’”Ospedale Nuovo”, necessità per la provincia di Imperia ma soprattutto una sfida di innovazione nella quale attrarre professionalità soprattutto giovani. Fra le varie domande dei sindaci e amministratori collegati in videoconferenza, il dottor Falco ha confermato l’impegno, in particolare per le realtà dell’entroterra, di impegnarsi soprattutto per quanto concerne la figura dell’”infermiere di prossimità”, oltre che di un servizio di eliambulanza proprio per le situazioni di emergenza e ridurre le distanze dovute dalla particolare conformazione morfologica del territorio. Durante la riunione si è discusso anche del Covid-19, di come sta procedendo la prima fase della campagna di vaccinazione, soprattutto nelle Rsa e della ricerca di tre sedi sul territorio provinciale nelle quali proseguire i successivi step della vaccinazione riservati alla popolazione. Si è parlato anche della formazione della futura direzione strategica di Asl1 e dell’ospedale di Bordighera, il quale sarà oggetto di confronto nei prossimi giorni tra il dottor Falco e l’ex direttore generale di Asl1 Marco Damonte Prioli.