L’emergenza sanitaria, tra le tante altre cose, limita gli spostamenti ai pochi ritenuti necessari e ci costringe per lo più nelle nostre case, proprio allo scopo di ridurre le occasioni di propagazione del virus. Il tempo, si sa, va trattato come un bene prezioso e in quanto tale non va sprecato.
Ma come investire nel migliore dei modi il tempo trascorso in casa e non fare in modo che le giornate diventino tutte uguali tra loro? Questo periodo di lockdown può essere l’occasione giusta per riprendere in mano quella cosa per cui non abbiamo mai avuto il tempo sufficiente (in realtà, forse, a mancare era solo l’ispirazione giusta), come riordinare il ripostiglio, la cantina o il garage. Ma anche per imparare qualcosa di nuovo, oppure dedicarci ad un hobby che nella vita può tornarci sempre utile. Vediamo allora quali sono alcuni passatempi che potrebbero rendere più vivaci e stimolanti le nostre giornate in casa.
La lettura. La lettura è sicuramente un passatempo ideale, perché mantiene la mente attiva e ha quello straordinario potere di permettere di “viaggiare” restandosene comodamente seduti sulla propria poltrona. Dalla letteratura di viaggio ai romanzi gialli, passando per le autobiografie di personaggi famosi, fino ai libri di storia e ai manuali tecnici: i generi letterari sono i più disparati, c’è solo l’imbarazzo della scelta.  
Il collezionismo. Un altro passatempo molto diffuso è il collezionismo. Sono infiniti gli oggetti che si possono collezionare e catalogare e le collezioni vanno da quelle più classiche – come francobolli, monete, libri – a quelle più originali e curiose. Tra quelle più strane, c’è chi colleziona etichette di banane e le utilizza per arredare casa. Finora ne ha raccolte più di settemila, tutte diverse. Quindi nessun limite alla fantasia.   
Le attività manuali. Un intramontabile passatempo (e anche uno dei più stimolanti) si conferma quello legato alle attività manuali, perché consentono di mantenere attiva la vena creativa e la fantasia, due elementi fondamentali per il benessere della mente. Fra le attività manuali più diffuse ci sono sicuramente i lavori a maglia e all’uncinetto. Si tratta di un hobby molto coinvolgente, che richiede costanza e che permette di godere dei risultati e della soddisfazione dei propri lavori. Quasi considerata un’arte, in genere appannaggio delle donne, può essere tramandata di madre in figlia (oppure di nonna in nipote) oppure si può apprendere in autonomia, da autodidatta. Su internet i tutorial si sprecano e le edicole sono sempre piene di riviste dedicate a questo passatempo che sembra non passare mai di moda.
L’orto e il giardinaggio. Per chi ha la fortuna di vivere in una casa con un piccolo appezzamento di terra, un giardino o anche un terrazzo, altre attività manuali in cui si ci può cimentare sono l’orto e il giardinaggio. Si tratta di hobby che richiedono applicazione costante, studio, ricerca e grande attenzione. E, come in tutte le attività in cui sono necessarie dedizione e molta pazienza, anche grandi soddisfazioni: nel vedere crescere vigorosa la nostra pianta oppure nel mangiare i prodotti genuini, frutto del nostro lavoro.          
Il “fatto in casa”. I lieviti e le farine sono stati i grandi protagonisti di questi mesi. Praticamente tutti, anche quelli che in cucina non sono mai stati grandi talenti, si sono cimentati nel preparare pizze, pasta, dolci e biscotti fatti in casa. Oltre alla soddisfazione di vedere (e mangiare) le nostre creazioni, sono cibi sani perché sappiamo cosa contengono e fanno bene anche al portafoglio, perché ci permettono di risparmiare sulla colazione e sulle merende, ad esempio.   
Preparare conserve e marmellate. Chi ama cucinare e autoprodurre, può provare a preparare in casa anche delle conserve e delle marmellate, utilizzando la frutta e gli ortaggi tipici della stagione invernale. Ad esempio, si possono sperimentare barattoli di sottoli e sottaceti, oppure realizzare delle golose marmellate di agrumi.
Videochiamare. In questo periodo, lo sappiamo fin troppo bene, a causa del distanziamento sociale dobbiamo rinunciare agli incontri e spesso a sacrificare anche quelli con gli affetti più cari, per il bene e la salute di tutti. Tuttavia, la tecnologia ci viene in soccorso e ci permette di vederci, faccia a faccia, almeno virtualmente. Sono tante le applicazioni che consentono di avviare videochiamate, WhatsApp è sicuramente la più conosciuta e anche la più facile da usare. E in attesa degli abbracci di persona, è un modo validissimo per sentire più vicine – o meno lontane, se preferite – le persone che amiamo.
Scrivere. Per i più dotati, ma anche semplicemente per chi sente il desiderio di annotare pensieri oppure storie, la scrittura – al pari di altre arti, come la pittura ad esempio – è un passatempo meraviglioso. Perché ci consente di esprimere quello che sentiamo dentro di noi e di lasciare una traccia del nostro percorso, per noi stessi oppure per chi ci leggerà. E soprattutto in questo strano periodo, la nostra mente e il nostro cuore potrebbero essere particolarmente ispirati.
Cosa da non sottovalutare affatto, è dimostrato come tutte queste attività, oltre a ingannare il tempo e rendere le giornate più dinamiche, ci consentano di mantenere la mente sempre attiva ed allenata. In altre parole, ad evitare che la nostra mente “invecchi” velocemente.
Accanto a queste attività, restano sempre validi e coinvolgenti altri passatempi come le carte e altri giochi come la dama e gli scacchi (anche online, con la possibilità di “sfidare” da casa amici e parenti), il bricolage, il puzzle, la musica e… le serie tv! Con un’unica avvertenza, soprattutto per le ultime: non esagerare, perché possono creare dipendenza.