Secondo la bozza del monitoraggio settimanale dell’Istituto superiore di sanità e del ministero della Salute, l’indice è inferiore a uno in 4 tra le 20 regioni italiane: Lazio (0,82), Liguria (0,89), Molise (0,94) e Sardegna (0,79).
L’indice di trasmissibilità Rt calcolato sui casi sintomatici in Italia e aggiornato ai dati del 18 novembre è pari a 1,18. Il valore è ancora sopra 1, segno che l’epidemia continua a crescere, ma si avvicina alla fase di stabilità. La settimana scorsa l’indice Rt era pari a 1,43, e si riscontravano inoltre valori medi di Rt superiori a 1,25 nella maggior parte delle Regioni. Due settimane fa il valore nazionale era a 1,72.