Il prefetto di Imperia, Alberto Intini, al margine del comitato sull’ordine e la sicurezza pubblica, riunitosi oggi a Ventimiglia, per affrontare il problema dell’immigrazione, su sollecito del sindaco Gaetano Scullino, ha comunicato: “A Ventimiglia, rispetto al 2019, si è registrato un calo dei delitti in genere del 34%, specie delle ipotesi maggiormente afflittive. Le rapine hanno avuto una flessione del 62,5%, i furti negli esercizi commerciali del 49% e per strada del 45%. Scendono del 33 per cento le lesioni e c’è una sola violenza sessuale nel 2020, rispetto ai 5 casi del 2019. Le estorsioni sono scese del 60%”.