Oggi il presidente del Consiglio regionale Alessandro Piana ha partecipato al sopralluogo a Vessalico e a Triora, organizzato dal consigliere regionale delegato alla Protezione civile Giacomo Giampedrone, per verificare la situazione della viabilità e gli interventi in atto da parte dell’amministrazione regionale per ripristinare la circolazione e mettere in sicurezza il territorio. Alle 10 Piana ha raggiunto il Comune di Vessalico, in Valle Arroscia, e successivamente Molini di Triora, in Valle Argentina, per controllare lo stato della strada provinciale 548, riaperta oggi, dopo che una frana aveva ostruito la carreggiata. «Sono già stati compiuti importanti passi in avanti per garantire nei tempi più rapidi possibili un parziale ritorno alla normalità, dopo la recente ondata di maltempo che ha messo in ginocchio l’imperiese, sia la costa che le vallate dell’entroterra. Il ripristino della viabilità – dichiara Piana – è la condizione indispensabile per mitigare i disagi della popolazione e la riapertura della strada provinciale 548 è, dunque, un importante segnale». Il presidente, infine, ricorda i due operai morti il 5 ottobre a Bajardo proprio mentre cercavano di liberare la strada dai detriti. «E’ ancora vivissimo il cordoglio per il sacrificio di Maurizio Moraldo e Marco Lanteri, due uomini che hanno dato la vita nella comune battaglia di cittadini e istituzioni per arginare i danni provocati dal maltempo. Una lezione di abnegazione, senso del dovere e amore per la propria terra».

Al sopralluogo hanno partecipato anche il presidente della provincia di Imperia Domenico Abbo, i sindaci del territorio e i tecnici del Dipartimento nazionale di Protezione civile.