La Confartigianato di Imperia è a disposizione di tutte le imprese per fornire informazioni e assistenza in merito ai finanziamenti per la digitalizzazione. Si tratta dei fondi, previsti nel Programma Operativo Regionale 2014 – 2020, per in favore della crescita e dell’occupazione. Gli investimenti per la digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese, devono riguardare macchinari, impianti e beni intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale.
Iniziative ammissibili:
Sono considerati ammissibili gli investimenti diretti alla digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese in forma singola o associata (cooperativa o consortile) che prevedano l’acquisto di software, hardware, dispositivi accessori e servizi specialistici che consentano di:
· migliorare l’efficienza dell’impresa e l’organizzazione del lavoro;
· sviluppare soluzioni di e-commerce;
· fruire della connettività a banda ultralarga
· garantire la continuità dell’attività aziendale mediante modalità di lavoro agile (smart working) in conseguenza dell’emergenza COVID – 19
Le spese devono essere riferite a iniziative avviate a far data dal 23 Febbraio 2020, purché non conclusi alla data di presentazione della domanda.
Spese ammissibili:
A) acquisto di hardware e dispositivi accessori;
B) acquisto (es. cessione della proprietà o dell’uso) di software, brevetti, licenze (es. licenze d’uso per piattaforme digitali di riunione, videoconferenza, condivisione di documenti) e programmi informatici;
C) prestazioni consulenziali e servizi specialistici finalizzati a garantire la continuità dell’attività aziendale mediante modalità di lavoro agile (smart working);
D) prestazioni consulenziali e spese per l’introduzione o l’implementazione di innovazioni del sistema distributivo attraverso l’adozione di soluzioni tecnologiche e/o sistemi digitali (ad es.: soluzioni di digital/web marketing, siti internet, “e-business” e “e-commerce”, punto vendita digitale, ecc.).
Sono ammissibili i preventivi e i titoli di spesa nei quali l’importo imponibile e ammissibile dei beni per i quali si richiede l’agevolazione sia almeno pari a 500 euro.
L’agevolazione è concessa sotto forma di contributo a fondo perduto nella misura del 60% della spesa ammissibile. L’importo massimo del contributo concedibile non può superare 5.000 euro.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la Confartigianato di Imperia scrivendo una mail all’indirizzo info@confartigianatoimperia.it oppure telefonando al numero 0184/524501.La procura di Genova ha aperto una inchiesta per omicidio colposo, a carico di ignoti, dopo la morte di due anziane sorelle che erano state ricoverate in una Rsa del centro. A fare aprire l’indagine un esposto che la figlia ha presentato tramite il proprio legale, l’avvocato Angelo Paone. Il procuratore aggiunto Francesco Pinto, che coordina l’inchiesta, ha fatto acquisire le cartelle cliniche. Secondo quanto raccontato dalla figlia, la madre avrebbe contratto la malattia dentro la struttura ma sarebbe stata mandata a casa senza alcuna diagnosi di Covid. L’anziana è morta due giorni dopo. Per i titolari della Rsa, privata con convenzione, sarebbe stata la figlia a volerla far tornare a casa. La zia, che era nella stessa stanza con la sorella, è invece morta in ospedale, anche lei senza diagnosi di Covid confermata dal tampone. Per entrambe i referti parlavano di polmonite. La procura ha disposto il tampone post mortem, risultato positivo per la prima mentre si attende il risultato di quello sulla sorella.