Il dramma sociale che stiamo attraversando in queste settimane a causa del coronavirus fa emergere con forza che la solidarietà verso l’ambiente e le persone non è solo un valore etico ma è il fondamento di una nuova politica globale. Troppo spesso infatti la nostra corsa a depredare l’ambiente e i Paesi più deboli causa disastri globali, guerre e disuguaglianze sociali. Occorre reagire usando il buonsenso del rispetto della giustizia della solidarietà. Per questo la Scuola di Pace di Ventimiglia, quale messaggio e piccolo gesto concreto, lancia una sottoscrizione ad ampio respiro.
Tutti i proventi saranno destinati, per il 50 per cento, a sostegno degli operatori sanitari che con dedizione operano per la nostra salute in Italia e, per il restante 50 per cento, all’organizzazione Medici Senza Frontiere che in questo periodo sta sostenendo con grandi sforzi i profughi siriani ammassati ai confini con la Grecia.
A tale proposito, la Scuola di Pace di Ventimiglia ha già stanziato un proprio contributo iniziale di 1.000,00 euro.
Si può contribuire effettuando un versamento sul c/c intestato ad APS Scuola di Pace di Ventimiglia, IBAN IT52V0617549100000000918880

Hanno aderito
Luciano Codarri
Luciano de Vescovi
Carmela Anselmi
Franco Todaro
Daniela Lorenzi
Pia Orsini
Franco Faraldi
Elena Grigion
Fulvio Fellegara
Maria Rita Gaspari
Silvia Sciové
Franca Tessari
Gianluigi Cappelletti
Matteo Lupi
Elisa Siri
Massimo Ardoino
Maria Cuccaro
Anna Maria Ricelli
Cristian Papini
Silvia Sciandra
Vito Caruso
Loredana Crivellari
Claudio Morano
Barbara Bobba
Marilena Piardi
Beppe Trucchi
Graziano Consiglieri

Le associazioni
Troubar Claire
SPES
PE.NE.LO.PE.
Caritas Intemelia
Chiesa Valdese
Arci Provinciale Imperia