E’ stato grazie alla segnalazione di un cittadino coscienzioso che, nei giorni scorsi, i finanzieri della Compagnia di Imperia si sono recati presso una farmacia dell’entroterra per sequestrare numerose mascherine poste in vendita in maniera inusuale e ad un prezzo decisamente maggiorato. I dispositivi di protezione, precedentemente acquistati presso un supermercato del savonese al prezzo di 30 centesimi, venivano imbustati dal titolare della farmacia in sacchetti di plastica trasparente da congelatore tipo Cuki gel per alimenti con una manifattura approssimativa e priva di ogni accorgimento per evitare eventuali contaminazioni. Così approntate le mascherine venivano poste in vendita al prezzo di 5.00 €. La merce è stata sequestrata ed il professionista, che comunque non ha provato la provenienza dei prodotti, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per frode in commercio e per manovre speculative su merci. E’ questo uno dei tanti episodi che, in questi giorni di emergenza sanitaria, le forze dell’ordine sono chiamate a dover fronteggiare per vigilare sul rispetto delle disposizioni volte a contrastare il diffondersi del contagio. L’attività è resa decisamente più agevole se basata sulla fattiva collaborazione dei cittadini che permette una pronta risposta delle istituzioni preposte.