La scorsa notte i Carabinieri della Squadra di Intervento Operativo del 6° Battaglione Toscana, in
servizio di supporto per il controllo del territorio nella città di confine, hanno denunciato in stato di
libertà un 31enne tunisino rintracciato lungo la via Ruffini nei presso del supermercato Carrefour.
L’uomo, alla vista dei militari, ha improvvisamente accelerato il passo tentato di eludere il controllo
dei Carabinieri, che però lo hanno subito intercettato incuriositi dal suo atteggiamento nervoso e
ambiguo.
Gli accertamenti successivamente sviluppati in caserma hanno subito consentito di verificare che lo
straniero, sprovvisto di qualsiasi documento, era irregolare sul territorio nazionale poiché già oggetto
di precedente provvedimento di espulsione in un’altra Provincia. In più, nello zaino di cui era in
possesso i Carabinieri hanno rinvenuto alcuni capi di abbigliamento di marca provvisti ancora del
dispositivo antitaccheggio e una confezione di profumo ancora integra.
Il materiale è stato sottoposto a sequestro in quanto ritenuto provento di furto e custodito in attesa di
rintracciare l’avente diritto.
Per il suo possesso il tunisino dovrà ora rispondere del reato di ricettazione di fronte all’Autorità
Giudiziaria di Imperia, oltre che del reato di ingresso e soggiorno illegale nel territorio nazionale.
L’attività condotta dal personale di rinforzo ai Carabinieri di Ventimiglia, ormai presenti nell’area di
confine da diversi mesi, dimostra ancora una volta l’efficacia del dispositivo di controllo del territorio
cui i militari aggregati concorrono nell’ambito di quanto disposto dal Comando Compagnia di
Ventimiglia, orientato ad un’azione preventiva ma anche di contrasto ai reati in genere e a quelli
predatori in particolare.