A Torrazza, frazione di Imperia, un ragazzo di 23 anni aveva accoltellato la madre. Per il medico legale il ragazzo è “incapace di intendere e di volere” a causa di uno sdoppiamento di personalità con proiezione di sentimenti negativi verso la madre. Il 23enne sarà rinviato a giudizio, ma alla luce del vizio totale di mente, il processo si chiuderà senza condanna, come scrive Maurizio Vezzaro su “La Stampa”.