Sono circa 1800 i bambini della scuola d’infanzia che potenzialmente, in Liguria, potrebbero vedersi negato l’accesso ad asili nido e scuole materne per violazione della Legge in materia di vaccini. Per l’azienda sanitaria ligure Alisa da una media di 6 mila bambini liguri del 2017 per le tre classi di nascita (2012, 2013 e 2014) si è passati a 1800 bambini nati nel triennio successivo che nel 2019 non hanno ancora effettuato la prima dose di vaccino contro morbillo, parotite e rosolia.