Entro settembre si chiuderanno i lavori sulla strada interpoderale di collegamento fra i comuni di Montegrosso Pian Latte e Rezzo, in Valle Arroscia. A comunicarlo è l’Assessore ai Parchi, Stefano Mai.

“Il Parco Alpi Liguri è intervenuto per occuparsi del ripristino di questa strada che era stata danneggiata dall’usura e dalle piogge – spiega l’Assessore Mai – Si tratta di un intervento importante per il territorio e per questo voglio ringraziare il Presidente Maglio, il Direttore Marenco e tutto il personale del Parco”.

L’intervento è finanziato con fondi FESR Interreg Italia-Francia Alcotra 2014-2020 nell’ambito del Progetto Piter Alpimed Patrim, finalizzato alla valorizzazione delle Alpi del Mediterraneo come destinazione turistica, per il quale il Parco Naturale Regionale delle Alpi Liguri è soggetto attuatore della Regione Liguria.

“I lavori consentiranno l’accesso in sicurezza all’area Parco – prosegue l’Assessore Mai – da tempo i residenti in zona ci chiedevano di intervenire. È una strada non asfaltata. Abbiamo agito sui due versanti. Quello di Rezzo che è il più agevole e quello di Montegrosso che presentava alcune criticità maggiori. Sostanzialmente siamo intervenuti sul sedime per renderlo più sicuro. Molto importante è stato anche l’intervento in merito all’arginature delle acque. Sono stati ripristinati tutti gli scoli esistenti e ne sono stati aggiunti molti altri”.

Oltre alla strada, come precisa l’Assessore Mai, l’intervento riguarderà anche i sentieri dell’area circostante. “Il Parco delle Alpi Liguri si occuperà, infatti, anche di interventi riguardanti i sentieri. Agirà sulla segnaletica e sui percorsi. Verranno individuati e sistemati i sentieri e gli itinerari transfrontalieri e interregionali, contribuendo alla valorizzazione dei tracciati delle Vie del Sale fra le Alpi Liguri e le Alpi Marittime piemontesi e francesi”.

Entro fine mese, dunque, la sicura chiusura dei lavori con l’apporto della ghiaia e la rimozione di alcuni spuntoni rocciosi.

Soddisfazione anche dal Presidente del Parco, Giuliano Maglio: “Gli interventi sulla viabilità di collegamento, come quello previsto fra le due località situate nei Comuni di Montegrosso Pian Latte e Rezzo, consentiranno di sistemare o ripristinare percorsi di connessione fra le varie zone del Parco. Così ottimizziamo le comunicazioni di rete e miglioriamo la fruizione dell’intera area protetta, nell’ottica dello sviluppo di un sistema escursionistico e di un’offerta turistica di eccellenza che punti sulla collocazione privilegiata del territorio fra mare e montagna. Promuovere un turismo slow ed eco-sostenibile, significa anche favorire il senso di appartenenza e la consapevolezza di vivere su un territorio transfrontaliero, con la fortuna di condividere un grande patrimonio culturale, come base indispensabile per rafforzare le amicizie fra i popoli e rinnovare la loro identità”.