In relazione ad alcune notizie circolate in questi giorni che riguardano l’operato del Comando di Polizia Municipale devo fare alcune precisazioni. Innanzi tutto non rientra nei poteri del Vicesindaco o di altro amministratore pubblico la prerogativa di indirizzare la Polizia Municipale a sanzionare un comportamento piuttosto che un altro; in particolare mi riferisco alle multe elevate ad alcuni locali del lungomare. Tale funzione appartiene esclusivamente al Comando di Polizia che in piena autonomia decide su quali servizi destinare il Personale per il controllo del territorio e valuta, sempre in piena autonomia ed  in ottemperanza alle norme di legge su quali fatti elevare le sanzioni. Il tutto anche sulla base degli indirizzi operativi forniti dalla Prefettura.
Per quanto riguarda le iniziative che la nostra amministrazione intende attuare per estendere la zona 30 nel resto del territorio cittadino smentisco che nuovi dossi, passaggi sopraelevati e/o stalli di sosta siano stati già decisi dalla nostra amministrazione. Come sempre ci confronteremo prima con tutte le forze di polizia presenti sul territorio in sintonia con il nuovo piano di mobilità sostenibile che a breve verrà presentato.
Cordialmente 

Mauro Bozzarelli