Un grande pubblico, numeroso e attento ha partecipato ieri sera all’incontro durato oltre due ore con Donatella Alfonso ed il libro” Uccidete Guido Rossa: vita e morte dell’uomo che si oppose alle Br” insieme al Maresciallo dei Carabinieri Antonio Brunetti, che ha presentato il suo libro “I 31 uomini del Generale”. Due libri importanti e particolarmente significativi di un periodo caratterizzato dal terrorismo: la morte di Guido Rossa, operaio e sindacalista all’Italsider di Genova Cornigliano, assassinato dalle Brigate Rosse il 24 gennaio 1979 e la cattura dei brigatisti Renato Curcio e Alberto Franceschini ad opera dei carabinieri del generale Carlo Alberto dalla Chiesa. Introdotti dal giornalista Claudio Porchia ed accompagnati da Bruno Visentin e Massimo Carabalona, i due autori hanno raccontato episodi e misteri di un periodo, dal 1974 con la cattura di Renato Curcio al 1982 con la liberazione del colonnello Dozier.  Un momento complesso della vita italiana, raccontato da angoli diversi, ma con un unico obiettivo: la lotta al terrorismo e la difesa della democrazia, come ha sottolineato il sindaco, Giorgio Giuffra in chiusura dell’incontro. 

La rassegna “Sale in zucca”, promossa dall’Amministrazione comunale di Riva Ligure in collaborazione con la casa editrice Zem, proseguono con un altro doppio appuntamento lunedì 19 Roberto Centazzo: la commedia gialla e il Libretto rosso dei pensieri di Miao e “Oltrepassare” storie di frontiera di Arturo Viale. L’autore delle avventure della celebre Squadra Speciale Minestrina in Brodo, ci porterà all’interno della commedia gialla e ci spiega che «Ogni essere umano ha bisogno di un gatto, ma ancora non lo sa.» pensiero di Miao Tse-tung. Santi, poeti, scrittori, pittori, cantanti, banditi, eroi, papi, ministri, tanti emigranti, naviganti, anarchici e rivoluzionari, una strega ed un prete spretato sono protagonisti dei racconti raccolti da un attento osservatore. La rassegna terminerà lunedì 26 agosto con “Leonardo a tavola” conferenza diBarbara Ronchi della Rocca.

L’icona del galateo racconterà gli ingredienti, i banchetti e le buone maniere ai tempi di Leonardo da vinci in occasione del 500 anniversario della sua morte. Il genio italiano ha espresso la sua modernità anche nell’ambito gastronomico come straordinario autore di ricette, ideatore di macchine per cucinare ed innovatore sceneggiatore di banchetti e cerimonie.