Risale a sabato 29 giugno 2019 il vernissage della MostraInternazionale d’Arte Contemporanea “Spoleto Arte” 2019, a cura del prof. Vittorio Sgarbi – organizzata insieme al manager di numerosi personaggi noti Salvo Nugnes. All’esposizione, visitabile fino al 22 luglio, ha partecipato la ventinovenne fotografa d’arte imperiese Giulia Quaranta Provenzano con le sue immagini su pregiata tela dal titolo “Dove ha inizio la vita”, “Orchestra” e “Tra equilibrio ed ambizione, il fiore della pace”. Presenti a Palazzo Leti Sansi, in Via Arco di Druso n. 37 pure celeberrime personalità fra cui la stilista Anna Fendi, l’assessore alla Cultura Ada Urbani, la pittrice Antonella Cappuccio Muccino, la scrittrice e psicologa Cristina Cattaneo, l’attrice e cantante Serena Autieri, la giornalista RAI Antonietta di Vizia, la giornalista e direttrice di ‘Chi’ e di ‘Diva e Donna’ Silvana Giacobini, il presidente del Festival dei Due Mondi Umberto De Augustinis, il direttore dell’Ansa Vincenzo Di Vincenzo, l’artista José Dalì, l’inviato di Striscia la notizia Patrick Ray Pugliese e il sociologo Francesco Alberoni, il quale ha altresì dialogato con gli intervenuti trattando le varie sfumature dell’amore.   

La ligure, in arte GQP ha ricevuto per l’occasione i complimenti sia del pubblico (comprese di alcune galleriste) che, tra gli altri, della scrittrice e opinionista Giacobini e della telegiornalista Di Vizia. A tal proposito la Quaranta Provenzano ha affermato: “Sono davvero felice e soddisfatta di aver riscontrato l’interesse e l’apprezzamento di due signore così meravigliose. La Giacobini poi l’adoro con tutta me stessa. Mi piacerebbe tantissimo averla come amica o almeno lavorare con lei! Ha una professionalità rara, un garbo, un’eleganza e un’umanità che affascinano e portano a volerle immediatamente bene. Quando sei in sua presenza, quando sei vicino a lei vorresti poterla portare a casa con te perché è evidentemente una donna buona, comprensiva, gentile e sempre ammòdo oltre che in massimo grado stimabile per preparazione e competenza (…). Ed ancora Giulia continua: “Desidero inoltre ringraziare il presidente dell’Associazione Spoleto Arte, sign. Nugnes e Patrizia Stefani dello staff in quanto il primo mi ha con generosità accolto quale artista nel suo parterre mentre la seconda è costantemente stata disponibile e cortese nei miei confronti, cercando di consigliare ogni volta per il meglio”.

Infine la fotografa d’Imperia ha concluso: “Spero tanto – ed infatti proprio per questo mi sono con dedizione e Passione impegnata da anni – che qualcuno voglia presto fornirmi l’opportunità di mostrare come posso essere una valida risorsa non soltanto quale espositrice bensì pure a mia volta come talent scout, critica d’arte ed organizzatrice… Perché è di certo una soddisfazione essere stimata e richiesta quale artista, tuttavia vi è molto ma molto di più da scoprire e su cui puntare se solo me lo si permetterà!”.