A Imperia il 17 giugno ha trovato per terra, in porto, una comune busta da lettera, l’ha aperta e dentro c’erano oltre 6 mila euro in banconote. E’ capitato al maresciallo della Guardia Costiera, Raffaele Cinque, libero dal servizio, nel tratto finale di Calata Anselmi. Era disperato l’impiegato imperiese F.A., quando si era accorto di aver perso i risparmi di un lungo periodo di lavoro (6.095 euro). La busta, grazie all’onestà di Cinque, è stata restituita al legittimo proprietario, come scrive Maurizio Vezzaro su “La Stampa”.