Il 31 maggio è la Giornata Mondiale senza Tabacco indetta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità:  un’occasione per ribadire l’importanza della prevenzione dedicata alla dipendenza da tabacco e rivolta in particolare ai più giovani.

I nostri Volontari scenderanno in campo con un banchetto venerdì davanti al Cinema Centrale di Sanremo, per informare la cittadinanza sui danni alla salute provocati dal fumo di sigaretta. Sarà distribuito materiale informativo anche sui metodi per smettere, illustrando in particolare la disassuefazione di tipo psico-comportamentale proposta dalla LILT e che non prevede l’utilizzo di sussidi farmacologici. La metodologia portata avanti dall’Associazione vuole accrescere l’introspezione per comprendere quali sono i motivi personali che spingono a fumare, accrescendo la consapevolezza e incrementando la motivazione all’abbandono della sigaretta.

Le statistiche (dati raccolti nel 2017 dall’Istituto Superiore di Sanità) ci ricordano che il consumo di tabacco è la principale causa prevenibile di morte e le previsioni sono di circa 40 mila nuove diagnosi di tumore al polmone. Nella popolazione italiana con più di 15 anni, fuma un uomo ogni 4 e una donna ogni 8. Tra i giovani il fumo è maggiormente diffuso rispetto ad altri paesi europei: nel nostro Paese fumano il 15,3% dei ragazzi contro il 10,6% in Europa e il 9,2% delle ragazze, il triplo che in EU.

Per questo motivo la lotta al tabagismo è da sempre un punto focale per la LILT. E’ un tema centrale dei nostri incontri nelle scuole dove ci occupiamo di educazione alla salute, oltre che un fondamentale cardine dei corretti stili di vita che sollecitiamo sempre ad adottare.  L’invito è sempre quello di aprirsi alla salute: mangiare sano, fare movimento, limitare il consumo di alcolici e ovviamente…smettere di fumare.