Il tribunale di Genova nella sentenza di primo grado del processo per le “Spese Pazze” della Liguria, ha condannato altre 18 persone, tra attuali ed ex consiglieri regionali liguri. In particolare, il tribunale ha condannato a 2 anni e 10 mesi di reclusione l’imperiese Alessio Saso (Ncd), mentre il sanremese Massimo Donzella (nella foto), ex Ud, è stato assolto.
In totale sono stati inflitti 51 anni di reclusione, otto misure di interdizione perpetua dai pubblici uffici e in 11 casi l’interdizione dai pubblici uffici è uguale alla durata della pena.