L’Asl 1 Imperiese prevede di spendere 5 milioni e mezzo di euro nel 2019, poco meno nell’anno seguente, e altri 4,8 milioni nel 2020 tra fondi aziendali e della Regione. Altri 3,8 milioni circa sono destinati all’acquisto di apparecchiature, mezzi e per attrezzare sale operatorie e ambulatori (per 4 tavoli operatori saranno spesi 400 mila euro, altri 250 mila per 4 ecografi). Non ci saranno “rivoluzioni” nell’assetto degli ospedali di Sanremo e Imperia: i reparti rimarranno gli stessi e in alcuni casi saranno ristrutturati, come scrive Paolo Isaia su “Il Secolo XIX”.