In provincia di Imperia nel biennio 2016-2017 c’erano 1.800 operai edili attivi e 516 imprese. Ora ci sono 1.712 operai e 462 imprese: in meno di 2 anni sono stati persi un centinaio di addetti e oltre 50 imprese. Diminuiti anche le ore lavorate ed i salari che hanno perso oltre il 4%. “La crisi del settore dell’edilizia è pesante, sono necessari interventi del Governo per semplificare le norme degli appalti e far ripartire i cantieri” dice il presidente di Ance, comparto edile di Confidustria Imperia, Enio Marino, ad Andrea Pomati su “La Stampa”.