È stato chiesto il rinvio a giudizio per omicidio stradale per il conducente che, l’8 aprile 2018, investì con l’auto una coppia di Imperia a Ponti di Nava. Cristiano Sapienza, 74 anni, morì, mentre alla moglie Edda Turchetto, 65, furono amputate le gambe. L’inchiesta mira a stabilire le responsabilità di Daniele Vassallo, imperiese e alla guida della Skoda che investì i coniugi Sapienza mentre stavano passeggiando sul marciapiede. All’indagato è contestata anche l’accusa di lesioni gravissime, come scrive Maurizio Vezzaro su “La Stampa”.