Si è riunita ieri sera a Ventimiglia la comunità locale di Fratelli d’Italia , all’ordine del giorno le elezioni comunali , l’organizzazione delle liste , le alleanze con gli altri partiti. Dopo una approfondita analisi delle varie situazioni locali , delle problematiche cittadine e del contesto socio economico di Ventimiglia si è passati alla discussione sulle prossime elezioni amministrative .
Francesco MAURO : “Stiamo lavorando molto alla redazione della nostra lista che dovrà rappresentare la società civile locale , stiamo quindi valutando candidati che arrivano dai mestieri e dalle professioni e li preferiamo ai professionisti della politica , Ventimiglia ha bisogno di aria nuova e noi faremo la nostra parte .
Massimiliano IACOBUCCI: “Fratelli d’Italia è in crescita , abbiamo vinto in Abruzzo e Sardegna e vinceremo anche a SanRemo e Ventimiglia perché la gente crede nuovamente nel buon governo del centrodestra .
A Ventimiglia a conti fatti la somma dei voti politici di Lega , Forza Italia e Fratelli d’Italia ci porta già vicino al 50% , con l’aiuto di una probabile lista civica non dovremmo avere problemi a conquistare anche la importantissima porta d’Italia .
Continua IACOBUCCI: “Per quanto riguarda il candidato sindaco auspichiamo vivamente che Gaetano Scullino risolva in tempri brevi il problema della sua incandidabilità perché per noi resta il candidato più gradito e più capace a guidare una squadra di governo cittadino in un contesto difficile come Ventimiglia.
Se non fosse cosi , niente panico , troveremo tutti insieme una alternativa ugualmente valida“.
Per Fratelli d’Italia emerge comunque l’importanza di mettere mano al programma e scrivere al più presto la ricetta per far tornare Ventimiglia capitale del commercio , del turismo , della sicurezza , il nostro candidato sindaco infatti se vuole il nostro sostegno deve garantire tutto ciò in un programma condiviso; di poltrone , braccia destre , vice sindaci e assessori vari non ne vogliamo sentire parlare fino a dopo il voto e comunque anche questo argomento dovrà essere condiviso e non imposto .
L’assemblea ha poi chiesto la visita in città dell’Onorevole Giorgia Meloni, visita che è stata garantita da Iacobucci anche perché la Meloni è molto attenta alle problematiche di Ventimiglia sia per ciò che riguarda l’immigrazione sia per la penosa storia del confine marittimo.