Ancora una volta gli agenti del Commissariato di Sanremo si sono avvalsi della collaborazione dell’occhio nascosto delle telecamere per individuare autori di reati che, sovente, prendono di mira ignari passanti o turisti, recando grave danno con i loro gesti criminosi.
In un episodio di qualche giorno fa, un’anziana, mentre percorreva la locale Via Palazzo ed era intenta a guardare una vetrina per fare acquisti, è stata presa di mira da un ventenne magrebino che, con gesto fulmineo, le ha strappato la collanina d’oro dal collo per poi dileguarsi in pochi secondi per le vie del centro. Il giovane, già noto alla Polizia per aver compiuto simili reati anche in altre zone della città, è stato immediatamente riconosciuto dagli operatori dell’Ufficio Controllo del Territorio grazie alle immagini estrapolate dalla Polizia scientifica e deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di furto aggravato (cd. scippo).
Altro furto è stato commesso ai danni di una 25enne italiana che, nei luoghi della movida sanremese, si intratteneva in piena notte con degli amici. In quella occasione un 30enne tunisino, approfittando di un momento di distrazione della ragazza, le ha rubato la borsa appoggiata al suo fianco, dileguandosi nel buio della notte. Anche in questo caso la visione delle immagini estrapolate dal sistema di videosorveglianza cittadina ha fatto giustizia, insieme all’occhio esperto ed attento degli agenti della Sezione Investigativa del Commissariato di Sanremo, così che il ladro della notte, anche lui già noto alle Forze dell’Ordine, è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà per furto aggravato.