A Imperia, grazie alle telecamere di videosorveglianza, è stato identificato l’aggressore del vice comandante dei vigili, Angelo Arrigo. Si tratta di un nigeriano di 30 anni, che chiedeva l’elemosina sotto i portici di via Bonfante ed è stato denunciato per resistenza e lesioni aggravate.
Il 22 novembre mentre Arrigo stava identificando il 30enne, lo straniero gli aveva sferrato un calcio a un zigomo. Il vice comandante aveva riportato ferite guaribili in 15 giorni, come scrive Enrico Ferrari su “La Stampa”.