L’incuria, il degrado e la sporcizia in cui versa la nostra bellissima città, testimonia l’incapacità e il disinteressamento della giunta Capacci per Imperia.
Anche ieri pomeriggio, poco prima dell’arrivo di Matteo Salvini per il comizio davanti al Teatro Cavour di via Cascione, abbiamo, per l’ennesima volta, constatato lo stato di abbandono che purtroppo gli imperiesi sono costretti a subìre da anni sul territorio: cartacce, bottiglie, lattine, maglie rotte, stracci, sudiciume ovunque e sporco accumulato da mesi sui terrazzamenti antistanti il teatro che abbiamo ripulito.
Naturalmente, la città deve essere pulita sempre e a prescindere dalla visita di un personaggio politico, ma la ‘rumenta’ a Imperia c’è ovunque e i cittadini meritano ben altro.
Quando saremo al governo della città faremo pulizia anche in tal senso, impegnandoci per rimediare allo stato di invivibilità generale in cui ci ha ridotto il centrosinistra. Il buonsenso e il cambiamento significano anche questo”.
Giulio Filieri, segretario cittadino Lega – Imperia