Con l’arrivo del caldo a Sanremo torna di attualità il tema dei dehors in libera espansione. Un caso esemplare riguarda l’area dei cosiddetti “baretti” del porto, dove i locali proseguono uno di fianco a l’altro. I titolari hanno l’abitudine di invadere le aree attorno allo spazio dato loro in concessione, estendendosi con tavolini e sedie anche sul marciapiede lungo corso Nazario Sauro. Per l’occupazione del suolo pubblico si arriva a oltre 300 euro di multa, come scrive Giorgio Giordano su “Il Secolo XIX”.