Ha patteggiato la pena a due anni e mezzo Sergio Taverna, 51 anni, gestore del bar “Garibaldi” che a gennaio era stato arrestato per droga dai Carabinieri che su una Smart avevano trovato 4 chili di hashish. La condanna riguardava accuse di spaccio e ricettazione e ha consentito a Taverna di usufruire di uno sconto di un terzo della pena e la revoca dei domiciliari, come scrive Maurizio Vezzaro su “La Stampa”.