Rosario Astorina, 30enne imprenditore edile residente a Badalucco, è stato assolto dal tribunale di Ascoli Piceno, dall’accusa di essere il “basista” di una tentata rapina ad una banca di Taggia nell’estate 2015.
Astorina il 26 gennaio 2016 fu prelevato all’alba nella sua casa a Badalucco. Ha trascorso 20 giorni in carcere e 4 mesi ai domiciliari con l’accusa di far parte di una banda di rapinatori, ma era innocente, come scrive Paolo Isaia su “Il Secolo XIX”.