Campomorone Sant’Olcese-Ospedaletti 1-0
Partita equilibrata decisa da un episodio avvenuto nei primi minuti del secondo tempo. Con queste poche parole si potrebbe riassumere il match di pomeriggio tra Campomorone e Ospedaletti.
Gli Orange hanno dimostrato, come altre volte è successo nell’arco del girone di andata, di potersela giocare alla pari anche con le squadre che guidano la classifica, proprio come i biancoblu che non per niente sono meritatamente secondi.
L’equilibrio si è mantenuto, soprattutto nel primo tempo, grazie ad uno scambio di occasioni. Prima parte di gara però che è risultata tutto sommato abbastanza bloccata sul piano tattico.
La svolta arriva per i padroni di casa all’inizio del secondo tempo, su un’azione d’attacco nella quale l’arbitro non ha esitato a fischiare il fallo di mano in area da parte di un attaccante Orange. La posizione privilegiata del direttore, molto vicino alla situazione di gioco, non ha lasciato spazi di discussione: calcio di rigore. Trasforma il numero 10 Curabba.
I padroni di casa rimangono in 10 all’undicesimo per l’espulsione, causa proteste, del numero 11 Minardi.
I restanti 35’ più recupero, con l’uomo in più, non sono bastati per sfondare le linee di un Campomorone a baricentro ribassato, capace di limitare l’Ospedaletti lanciato tutto in avanti con tre punte. Non si trova il varco e sul triplice fischio il risultato si cristallizza sull’1 a 0.
Ancora una volta un episodio (il rigore) determina il risultato negativo dei ragazzi di mister Biffi. Visto che gira così, non rimane che continuare consapevoli di poter giocare a testa alta alla pari con la seconda del campionato.
Testa che è già sul prossimo obiettivo: ovvero la preparazione della sfida, in casa domenica, contro il Legino.

La rosa di partenza: Farsoni, Fraticelli, Negro, Cariello, Feliciello, Rossi, Geraci, Alasia, Gambacorta, Sturaro F., Espinal.
A disposizione di mister Roberto Biffi: Cedeno, Calabrese, Grisi, Orlando, Giglio, Meo, Lamberti.
Sostituzioni: Lamberti entra per Negro al 21° st, 31esimo Calabrese al posto di Gambacorta.
Ammoniti: Gambacorta, Feliciello, Cariello.
Espulsioni: –

Gli avversari guidati dal tecnico Marco Pirovano hanno schierato: Canciani, Gattulli, Perdelli, Giuliana, Damonte, Fabris, Stabile, Cappellano, Galluccio, Curabba, Minardi.
A disposizione: D’Ignazio, Bevilacqua, Pesce, Craviotto, Bruzzone, Salas, Gastari.
Sostituzioni: Salas per Curubba a fine secondo tempo.

Direttore di gara: Gabriele Codeglia – Assistente 1 Luigi Arado – Assistente 2 Giulia De Stefano