A Sanremo un’indagine di Finanza e Carabinieri forestali sui furti di verde nelle campagne del Ponente ha fatto emergere l’esistenza di attività agricole fittizie che nasconderebbero la ricettazione di ruscus e altre piante. Le ditte individuate si trovano a Taggia e al mercato di valle Armea. In via Quinto Mansuino, le Fiamme gialle hanno scoperto, intente a fasciare il verde ornamentale, due moldave in Italia con un visto per motivi di studio. La raccolta in inverno è proibita e tutto è stato tutto sequestrato, come scrive Paolo Isaia sul “Secolo XIX”.