APPROVATA LA PROROGA DI 5 ANNI PER CONSEGUIRE LA QUALIFICA DI MECCATRONICO

La Confartigianato di Imperia comunica che è stato prorogato di cinque anni, tramite la Legge di Bilancio approvata dal Parlamento, il termine inizialmente fissato al 5 gennaio 2018 entro il quale si sarebbero dovute concludere le procedure per conseguire la qualifica professionale di meccatronico.

“Con l’approvazione di questa proroga, fortemente richiesta dalla categoria – ha commentato Mauro Agosta, presidente degli autoriparatori della Confartigianato di Imperia -, è stato ottenuto dalla Confederazione un importante risultato che consente di tutelare l’operatività degli autoriparatori associati fino a quando non siano realizzate appieno, a livello istituzionale, tutte le condizioni per mettere in grado le imprese di regolarizzare concretamente l’abilitazione professionale, provvedendo, quindi, a sanare le attuali carenze attuative della normativa vigente che non possono ricadere, in maniera penalizzante, sulle stesse imprese”.

La proroga è stata infatti concessa per consentire alle regioni inadempienti di istituire i corsi necessari agli autoriparatori per adeguarsi ai requisiti tecnico-professionali per conseguire l’abilitazione professionale necessaria a svolgere l’attività di meccatronico. Il rinvio del termine vale anche per la regolarizzazione dell’abilitazione di gommisti e carrozzieri, che in base ai lavori svolti possono essere interessati all’attività di meccatronico. Le Regioni entro il 1° luglio 2018 dovranno intanto attivare i corsi.

Per gli aspiranti meccatronici ci sarà quindi più tempo per completare l’iter
formativo. La proroga interesserà in tutt’Italia un totale di 20-25 mila imprese di autoriparazione.

Alla luce di queste novità, entro il 5 gennaio 2023 i responsabili tecnici delle imprese iscritte all’albo come meccanica, motoristica o elettrauto (che non abbiano già ottenuto il riconoscimento, tramite la dimostrazione dei lavori effettuati nel quinquennio precedente il 2013) devono quindi acquisire un titolo abilitante all’attività mancante (di “elettrauto” per i meccanici e di “meccanico” per gli elettrauto), mediante la frequenza di un apposito corso regionale teorico-pratico di qualificazione, pena la perdita della qualifica di responsabile tecnico.

La Confartigianato di Imperia è a disposizione di tutti i tecnici di officine meccaniche o elettrauto per fornire con i propri uffici (inviando una mail all’indirizzo formazione@confartigianatoimperia.it oppure telefonando al numero 0184/524511) ulteriori informazioni e per la verifica dei requisiti relativi alla figura del meccatronico.