Nella mattinata di ogg il personale dell’Ufficio Locale Marittimo – Guardia Costiera di Diano Marina ha organizzato l’esercitazione antincendio semestrale all’interno del Porto di Diano Marina al fine di verificare la prontezza di intervento del personale portuale, l’efficienza dei mezzi antincendio, i tempi di reazione.
Lo scenario ipotizzato era l’incendio di una unità da diporto a motore, ormeggiata in porto con un ferito a bordo che presentava ustioni e vari traumi. L’intervento del personale dei Vigili del Fuoco con l’autobotte e una jeep e del personale della GM – Ente Gestore del Porto, tramite l’utilizzo dell’impianto antincendio del porto, ha reso sicura l’area per permettere il recupero dell’infortunato. Lo stesso è stato imbracato e immobilizzato e trasportato sull’autoambulanza della Croce Rossa di Diano Marina per le cure del caso ed il successivo trasporto in ospedale.
Tra i compiti che la legge demanda al Comandante del Porto ci sono la sicurezza e la Polizia nello stesso, è in questo quadro normativo che trova spazio l’esercitazione svoltasi al fine di rafforzare la prevenzione, migliorare l’addestramento, misurare di tempi di risposta e valutarne i risultati.
All’esercitazione, oltre ai militari dell’Ufficio Locale Marittimo di Diano Marina ed al personale della GM che lavora in porto, in particolare gli ormeggiatori, hanno partecipato anche la Polizia Locale di Diano Marina, la Croce Rossa di Diano Marina ed i Vigili del Fuoco.