Scaburri e la parata di Bryan non bastano per superare il Ceriale nella prima di Coppa, 1-1 il risultato finale dell’Ospedaletti in casa del Ceriale.
La formazione degli Orange ha visto partire tra i pali Cedeno Bryan, difesa a 4 con a destra Alasia, centrali Cadenazzi e Feliciello, Paolo Sturaro a sinistra.
Grifo, Geraci e Scaburri invece hanno composto il terzetto di centrocampo. Dietro la punta Lamberti, Fabio Sturaro e Niccolò Calabrese.
La prima azione da gol per gli Orange è arrivata nel primo tempo: lancio di Scaburri per Calabrese, che ha tagliato da dietro la difesa e, con un gran tiro al volo, ha infilato la palla sotto l’incrocio dei pali. Il goal è stato però annullato dall’arbitro su segnalazione del guardalinee.
Gli Orange si sono portati in vantaggio con Scaburri che al 50° ha sfruttato nel migliore dei modi un bellissimo lancio da metà campo di Grifo, verso il corridoio destro. Scaburri ha tagliato alle spalle della difesa e con una gran botta ha messo la palla tra i pali.
A venti minuti dalla fine, mister Biffi fa subentrare Gambacorta al posto di Alasia (25° del secondo tempo), De Mare al posto di Lamberti (sempre al 25°), Cariello al posto di Fabio Sturaro (al 33°), e Meo per Scaburri (al 44°).
Non è servito il rigore assegnato contro gli Orange per far passare il Ceriale in vantaggio. Cedeno, con una paratona ha infatti fermato il risultato sul temporaneo 1 a 0.
Il pareggio è arrivato all’88°, quando la stanchezza ha fatto calare un po’ l’attenzione della difesa dell’Ospedaletti. “Partita positiva per essere la prima ufficiale, con un pochino più di attenzione si poteva portare a casa il successo” commentano da bordo campo gli Orange.