Nell’inchiesta su Rivieracqua e i presunti concorsi “truccati”, gli indagati sono saliti a sei.
Oltre al direttore di Rivieracqua Gabriele Saldo e al super consulente Federico Fontana, ci sono tre concorrenti che avevano superato le selezioni: il dianese Fabio Cassella, l’imperiese Flavia Carli e il sanremese Gianluca Filippi, come riporta Maurizio Vezzaro su “La Stampa”.
La Procura come “persona informata sui fatti” ha sentito il presidente del Consiglio comunale Alessandro Il Grande ed il secondo classificato nel concorso, Giacomo Gilardoni, 27enne sanremese, a settembre nominato nel Cda della Fondazione Borea, come scrive Claudio Donzella sul “Secolo XIX”.