Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio predisposti al fine di prevenire e reprimere i reati di tipo predatorio, ed in particolare i furti, i Carabinieri della Compagnia di Sanremo hanno tratto in arresto una 20enne pregiudicata di origini croate, sorpresa in flagranza di reato mentre tentava un furto all’interno di una abitazione di Taggia.
Il tutto è accaduto nel pomeriggio di ieri quando un cittadino ha allertato la Centrale Operativa dei Carabinieri della Compagnia di Sanremo segnalando un furto in atto all’interno di un’abitazione.
Sul posto si sono recati immediatamente i Carabinieri della Stazione di Arma di Taggia, agli ordini del Luogotenente Mauro Rinaldi, che hanno tempestivamente bloccato ed identificato la 20enne B. M., pregiudicata proprio per furto in abitazione.
La giovane, dopo una perquisizione personale, è stata trovata in possesso degli arnesi utilizzati per forzare la finestra ed entrare all’interno dell’appartamento dove aveva messo a soqquadro tutte le stanze.
I militari dell’Arma hanno fatto scattare le manette ai polsi della donna dichiarandola in stato arresto per il reato di tentato furto in abitazione aggravato.
L’arrestata, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stata rinchiusa all’interno delle camere di sicurezza della Stazione di Arma di Taggia in attesa del processo con rito direttissimo. Questa mattina è comparsa davanti al giudice presso il Tribunale di Imperia che ha convalidato l’arresto effettuato dai Carabinieri e ha disposto la misura del divieto di dimora nei confronti della 20enne.
La giovane, tuttavia, non è tornata in stato di libertà perché destinataria di un ordine di carcerazione in quanto già resasi già responsabile in passato del reato di furto in abitazione.
I Carabinieri della Stazione di Arma di Taggia hanno quindi provveduto a notificare alla donna il provvedimento restrittivo e l’hanno tradotta presso la Casa Circondariale di Genova Pontedecimo dove dovrà scontare la condanna a due anni di reclusione.