La Finanza di Savona ha scoperto un giro di interventi estetici fatti passare come interventi oncologici, oltre 200 interventi eseguiti tra i poli ospedalieri di Albenga e Pietra Ligure per un danno erariale di 600 mila euro. Liposuzioni, rinoplastiche e mastoplastiche, fatte passare per interventi ricostruttivi oncologici o di medicina specialistica erano completamente gratuite, tutte caricate tutte sul servizio sanitario nazionale dai chirurghi. I pazienti, invece, godevano tutti di ottima salute.