Sergio Sylvestre otto mesi fa ha vinto la 15a edizione di “Amici” ed ora è alla sua prima presenza al Festival di Sanremo nella categoria dei Big. Sylvestre, uno tra i favoriti per la vittoria finale, a Sanremo porta la canzone “Con te”, un brano scritto da Giorgia. Oggi nella serata delle Cover assieme ai “Soul System” canterà “La pelle nera» di Nino Ferrer.

Ecco la sintesi delle sue dichiarazioni in Sala Stampa

Quando ho cantato per la prima volta all’Ariston era davvero molto emozionato, però è stata davvero un’esperienza fantastica. Sono ancora emozionatissimo pensando a ieri sera, ringrazio tutti quelli che mi hanno fatto i complimenti. Tra gli artisti che stimo ci sono Otis Redding per quanto riguarda il passato e Giorgia al giorno d’oggi. Giorgia ha una voce bellissima, fa acuti pazzeschi. La sua performance di ieri sera è stata spettacolare. È
la voce più impressionante che abbiamo qui in Italia. Prima della mia esibizione Giorgia mi ha mandato un messaggio, invitandomi a rimanere calmo dato che sa che sono una persona molto ansiosa. Spero di arrivare un giorno al suo livello e sono felicissimo di poter collaborae con un’artista del suo calibro. Della gara mi importa poco, a me interessa arrivare alla gente. Già essere a Sanremo per me è il massimo. Per quanto riguarda la serata “Cover” posso dire che i ragazzi del gruppo “Soul System” sono fantastici. Facendo le prove con loro per provare la canzone cover di stasera mi sono reso conto che li sento come fossero dei miei fratelli, non solo per il colore della pelle.
Negli Stati Uniti non cantavo, giocava solo a football americano. Poi però mi sono fatto male, non potevo più giocare ed ero caduto in depressione. Qui in Italia, in particolare nel Salento, sono stato accolto benissimo e sono rinato anche attraverso la musica. Gli italiani con il loro amore mi hanno salvato la vita. Anche quando ero negli Stati Uniti guardavo il Festival di Sanremo e mi piaceva tanto. La mia canzone “Con te” racconta il momento nel quale si capisce che un amore è davvero finito, però non è la solita canzone d’amore. Il mio album di inediti uscirà il 10 febbraio e porterà il mio nome e cognome.

Contenuto non disponibile
Consenti l'utilizzo dei cookie cliccando su "Accetta" nel banner, oppure scorrendo e navigando la pagina e il sito"