“La vita umana vale più di una medaglia. Con questo spirito l’imperiese Maurizio Gerini nella quarta tappa della Dakar non ha esitato a fermarsi per soccorrere e salvare la vita a un concorrente. “È caduto nel mio stesso punto. Era svenuto, con gli occhi sbarrati, il sangue colava dalla bocca. E allora gli ho fatto il massaggio cardiaco”, ha detto. Maurizio è pilota professionista e olivicoltore, protagonista da anni alla Dakar e ora al comando della classifica tra le moto in gara senza assistenza, si deve fare tutto da soli. Un uomo vero, un imperiese con valori straordinari”. Lo ha scritto in una nota il deputato della Lega, Flavio Di Muro