Il Tribunale di Imperia ha respinto la richiesta delle assicurazioni di sospendere il risarcimento ai famigliari di Sergio Salvagno, ferito al volto da un razzo sparato durante le Vele d’epoca 2014. Le assicurazioni di William Mc Innes, responsabile del ferimento, puntavano ad attendere l’esito dell’Appello previsto previsto per il 20 ottobre 2020. Nonostante gli sforzi dei medici, Salvagno soffre ancora la totale compromissione delle capacità di parola, lettura e scrittura, come riporta Andrea Pomati su “La Stampa”.