La Finanza di Savona ha individuato un lavoratore “in nero” i cui familiari percepiscono il reddito di cittadinanza. I militari di Finale Ligure hanno sorpreso l’uomo, di 40 anni, intento a lavorare senza che il datore di lavoro avesse effettuato le comunicazioni di assunzione obbligatoria al Centro per l’Impiego. L’uomo aveva rifiutato di essere assunto regolarmente perché avrebbe perso il beneficio del reddito di cittadinanza. La Finanza ha contestato al datore di lavoro sanzioni amministrative per 16 mila euro.