Assolto dall’omicidio perché totalmente incapace di intendere e volere, dovrà trascorrere 20 anni in una Residenza per l’esecuzione delle misure di sicurezza, in quanto socialmente pericoloso. Questa la sentenza nei confronti di Alessandro Verrigni, 43enne manovale sanremese che il 21 giugno 2018 uccise con tre coltellate Fernando Foschini, 63 anni, in via Padre Semeria. Dal 6 febbraio Verrigni si trova in una Rems, «Villa Caterina», a Genova Prà, come riporta Paolo Isaia su “Il Secolo XIX”.