Nell’inchiesta sulle “Spese pazze” nel consiglio regionale della Liguria, i giudici della Corte dei Conti hanno condannato a risarcire oltre 52 mila euro gli ex consiglieri Nicola Abbundo e Matteo Marcenaro, all’epoca del gruppo Moderati per il Pdl. A loro sono state contestate spese ritenute non inerenti all’attività istituzionale nel secondo semestre del 2008.  Tra le spese ritenute illecite quelle per bottiglie di champagne, acquisti in oreficeria, porcellane da collezione, cravatte sartoriali ed un viaggio in Norvegia.