Ad Antibes, in Costa Azzurra, un bimbo di 9 mesi ha ingerito accidentalmente della cannabis che si trovava alla sua portata su un mobile nel suo alloggio. Per quanto accaduto il 9 ottobre 2017 il padre è stato ora condannato dal tribunale correzionale di Grasse a 4 mesi di carcere, per non aver vigilato sul figlio. In ospedale dall’analisi delle urine del piccolo è emersa la presenza di cannabis nel corpo del bimbo, dato che i genitori non avevano saputo dare una spiegazione del fatto che si sentisse male, come scrive “Nice Matin”.