Al termine di un’attività info-investigativa, durata poco più di un mese, gli uomini della Digos, visionando anche le registrazioni degli impianti di video sorveglianza, hanno incastrato tutti i componenti del gruppo (5 ragazzi ed una ragazza, tutti minorenni), che da un mese a questa parte si divertivano ad imbrattare mura e a danneggiare autovetture, riproducendo, provocatoriamente, i simboli che li caratterizzavano.
Capeggiati da I.S., già con precedenti di polizia in materia di danneggiamento, il branco aveva colpito anche l’autovettura del segretario provinciale del PD, Pietro Mannoni, vergando sul cofano “i simboli” del dollaro, la corona e due svastiche. Successivamente, i 5 si erano evidentemente divertiti ad imbrattare anche le vie centrali di Imperia il cimitero ed un furgone. Ad inchiodare I.S., il simbolo del dollaro tatuato sull’anulare della propria mano sinistra ed una svastica, che lui stesso ha disegnato sulle scarpe di un altro componente il gruppo, quasi a voler testimoniare le proprie doti decisionali e di leader.
Al termine delle indagini I.S. è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei minori di Genova per danneggiamento, mentre L.G., per favoreggiamento. La posizione del resto dei componenti è al vaglio dell’A.G. competente.