Un sanremese di 47 anni, dopo esser stato condannato a 7 anni di carcre per avere abusato sessualmente la figlia dell’ex convivente, rischia altri 3 anni per detenzione di materiale pedopornografico. La pena è stata chiesta ieri in tribunale ad Imperia dal pm Barbara Bresci. L’uomo è in carcere dall’ottobre 2015, quando fu arrestato con l’accusa di violenza sessuale su una bimba di soli 9 anni, figlia dell’allora compagna, come scrive Paolo Isaia sul “Secolo XIX”.