Un barista sanremese di 56 anni al termine di un processo durato oltre 3 anni è stato assolto dalla gravi accuse di maltrattamenti nei confronti dell’ex moglie e del mancato pagamento degli alimenti. A causa dell’indagine, iniziata nel 2012, all’uomo era stata tolta la possibilità di vedere la figlia. La bambina, che oggi ha 12 anni, adesso potrà passare metà del tempo con il padre. La vicenda tra l’ex coppia di coniugi sarebbe stata legata in particolare alla gestione del locale, come scrive Paolo Isaia sul “Secolo XIX”.